Struttura

L'asilo Belli e Monelli nasce da un mio sogno, divenuto realtà, di creare un ambiente pieno di affetto, educazione, lealtà e umorismo. Il tutto ha dato origine ad un mondo dedicato al benessere e alla serenità dei bimbi che "vivono" con noi. Si "viviamo" perché trascorriamo intere giornate a giocare, imparare, sorridere, aiutarli ad affrontare le loro paure, i distacchi, insomma una condivisione a 360°. Ogni anno che passa ci fa capire quanto sia importante il nostro lavoro e quanto sia altrettanto gratificante. Vedere bimbi che si nascondono perché vorrebbero rimanere con noi ci riempie di orgoglio e ci spinge a fare sempre di più e meglio per mantenere un ambiente familiare-educativo.  L' unione fa la forza!! Infatti cerchiamo di coinvolgere nella nostra "vita" i genitori attraverso confronti, dialoghi, idee che ci rendono più forti e concreti ogni anno. Continuiamo così e percorriamo insieme il nostro cammino.”

TITOLARE
Francesca Pantalone

 

AMBIENTE
L'asilo è circondato dal verde, lontano dal traffico, ma vicino alla metropolitana facilmente raggiungibile a piedi.
Gli ambienti, sono caratterizzati da ampi spazi sicuri dove i bimbi possono giocare in piena autonomia e da ampie vetrate che rendono l'ambiente molto luminoso.
Il locale è climatizzato e il salone centrale è open space con spazi dedicati ad ogni tipo di attività:

SPAZIO MORBIDO
E' per i più piccini che su di un grande tappeto giocano con costruzioni morbide, peluche, libri tattili e gattonano esplorando l'ambiente.

STANZA LATTANTI
Dotata di percorso sensoriale, grandi specchi, materassi morbidi con giochi costruiti con materiale di recupero: bottiglie sonore, latta, scatole, cestino del tesoro (consiste nel riempire un cesto di vimini di circa 35 cm di diametro, con oggetti molto semplici fatti con materiali naturali come: legno, metallo, gomma, carta tessuto, pelle, cartone. Per esempio portafogli, gomitoli di lana, tappi degli omogeneizzati, carta velina, palline da tennis, anelli delle tende etc.) dove il bimbo afferrerà l'oggetto che più lo colpisce, lo esplorerà toccandolo, osservadolo e portandolo alla bocca scoprendo così l'esistenza di un "mondo" e questo stimolerà la sua curiosità.
Gioco euristico che è anch'essa un'attività di scoperta successiva al cestino dove il bimbo sperimenterà il "vero" significato degli oggetti, sviluppando la sua creatività e permettendo la maturazione dell'identità e dell'autonomia.
Sempre in questa stanza si effettuerà la nanna disponendo i lettini di legno uno vicino all'altro.

GUARDA LA GALLERY

ANGOLO COSTRUZIONI
Piste con macchinine, trenini, lego dove i più grandi si divertono a costruire con la fantasia.

GUARDA LA GALLERY

AREA PSICOMOTRICITÀ
Dotata di una piscina con le palline e un percorso motorio, cerchi, birilli e tanti altri attrezzi per sviluppare la coordinazione e il movimento.

GUARDA LA GALLERY

ANGOLO GIOCO SIMBOLICO
Cucina attrezzata con tutti gli accessori come: pentole coperchi, forchette di plastica, bicchieri e tutto l'occorrente per imitare la mamma e l'angolo ufficio per imitare il papà... Importante per l'identificazione!

STANZA NANNA GRANDI
Quando il gioco termina la nanna li attende. Ci sono lettini in legno con materasso in espanso e cuscino.

BAGNO
Ci sono lavabi e appendiabiti ad altezza bimbo per facilitarne l'autonomia con foto per identificare il proprio asciugamano.
Fasciatoio per il cambio, water piccoli e due lavatoi. In bagno si effettuano oltre al cambio altre attività come:
- manipolazione della crema sul corpo;
- cura e lavaggio di alcuni oggetti (obiettivo autonomia) con gioco finale di bolle di sapone;
- colorazione dell'acqua;
- body paint (coloriamo il nostro corpo con tempere all'acqua).

Tappezziamo il bagno con la carta e diamo libero sfogo alla fantasia pitturando con mani e piedi.

GUARDA LA GALLERY